Test





CARATTERISTICHE TECNICHE:
  • Tipologia: oculare planetario
  • Schema: Classic Abbe Ortho 
  • Focali: 24mm 16,8mm 10,5mm 7,7mm 4,8mm
  • Campo apparente: 50°
  • Numero elementi: 4 in 2  gruppi
  • Trattamento ottico: Multy Coated
  • Passo: 31,8mm
  • Produzione: China





























































 Tabelle riassuntive del Test

Focale 24mm
Contrasto Buono
Aberrazione cromatica  Ai bordi
Cromatica Laterale Presente a bordo campo
Astigmatismo Sensibile a 2/3 del campo apparente
Luce diffusa Lieve
Distorsione Lieve ai bordi
Parallasse Assente
Immagini fantasma Presenti


Focale 16,8mm
Contrasto Buono 
Aberrazione
Cromatica 
Ai bordi
Cromatica Laterale Minima a bordo campo
Astigmatismo Minimo a bordo campo
Luce diffusa Presente
Distorsione Al bordo
Parallasse Assente
Immagini Fantasma Presenti


Focali  7,7mm 4,8mm 10,5mm
Contrasto Buono
Aberrazione
Cromatica
Presente
Cromatica Laterale Presente
Astigmatismo Al bordo
Luce Diffusa Lieve
Distorsione Al bordo
Parallasse Assente
Immagini Fantasma Evidenti





Super Abbe Ortho - Omegon - Kson - University Optics








Una serie di oculari dichiarati ortoscopici secondo lo schema più classico di Abbe, offerti ad un prezzo interessante e di costruzione  cinese. E' questa la serie di 5 ortoscopici che ho esaminato recentemente. Meccaniche di buona qualità, costruzione un po spartana ma efficace. I barilotti di tutte le 5 focali sono bloccati da una colla frena filetti, quasi a custodire chissà quale segreto ottico, tanto è vero che ho avuto non poca difficoltà ad accedere alle ottiche interne. Come mi aspettavo anche qui non sono presenti annerimenti perimetrali sulla prima lente piano convessa - biconvessa (a seconda delle focali).
Sono commercializzati persino sotto il brand University Optics, quindi sembrava una cosa seria ad una prima analisi.
Tutti forniti di comodo tappo a vite in plastica e scatolina di cartone che ne reca le principali caratteristiche.




I trattamenti anti riflesso sono risultati di modesta qualità ed efficacia.

L'esame ha evidenziato come in questa serie lo schema utilizzato sia quello di un classico ortoscopico a 4 elementi, anche se nelle focali da 7,7mm e 4,8mm la lente che dovrebbe essere piano convessa è una biconvessa, variante che non si trova così di rado e tipica anche di alcuni Plossl ad esempio della serie Celestron Omni 6 e 4mm. Il tripletto cementato in tutte le focali risulta adeguatamente annerito ai bordi.

Le ottiche sono apparse pulitissime e prive di imperfezioni, meccaniche adeguate e funzionali, peccato come dicevo che i barilotti siano incollati e ciò diventa un problema per accedere ad operazioni di pulizia sugli elementi interni. Ad una prima ispezione i coatings mi sono apparsi di modesta qualità, sembrava nel 10,5mm di avere a che fare con lenti di plastica, quelle che ad esempio equipaggiano gli oculari dei cercatori 6x30 GSO.

La prova sul campo ha confermato come le mie preoccupazioni e scetticismi fosserò purtroppo ben fondati. Buone immagini al centro del campo in tutte le focali esaminate, con un diaframma di campo molto netto e nitido. Campo apparente superiore ad esempio ai genuine ortho e T japan. Utilizzati sul mio rifrattore Meade apo serie 5000 da 127mm, hanno offerto in osservazioni planetarie e di stelle doppie immagini buone su un fondo cielo molto scuro, ma letteralmente affogate nelle focali da 10,5mm in giù, in abbondanti riflessi ed immagini fantasma danzanti. Terribile.
 Confrontato il 10,5mm con un Televue Radian da 10mm è emersa in asse una buona qualità ottica dell'ortoscopico che offriva un'immagine più bianca rispetto al Televue, ma la quantità di riflessi presenti rendevano davvero difficile potersi concentrare sui dettagli planetari. Analogo discorso per le focali da 7,7mm e 4,8mm.
Estrazione pupillare buona, abbastanza comodi, ma qualità ottica non adeguata. Il confronto tra un vecchio Vixen Ortho circle V da 5mm ed il 4,8mm ha evidenziato la presenza nell'ortoscopico di produzione cinese di una marcata cromatica laterale che aumentava spostando ad esempio il pianeta Giove verso il bordo. Inoltre mentre il pianeta scorreva al bordo del campo un pallino luminoso attraversava in senso opposto il campo, pensavo fosse un satellite artificiale, ma era purtroppo una evidente immagine fantasma. Buoen le immagini di stelle doppie ma anche qui i riflessi abbondanti fanno si che le stelle doppie diventino dei sistemi tripli o quadrupli.


Concludendo, oculari che di Ortoscopico presentano solo il nome. I peggiori Ortho che io abbia mia provato, difficilmente mi trovo a bocciare senza appello degli oculari, ma il brand che li commercializza (university optics), la dichiarazione di Super Abbe Ortho ed il prezzo di poco inferiore ai T japan, o ai Baader Classic Ortho rendono dal mio punto di vista inevitabile qualsiasi altra valutazione.
Voto globale 4.
Se avete intenzione di avere un set di oculari senza pretese, da battaglia o per fare un regalo ad un neofita vanno più che bene ed egregiamente, ma se li prendete per avere un set di qualità che competa con ortoscopici classici di ben altra fattura siete proprio sulla strada sbagliata.
Prezzo di circa 60 euro a focale per lenti che sembrano di plastica.


In foto le focali da 10,5mm 7,7mm e 4,8mm.


 © Davide Sigillò