Biografia



Nato a Firenze il 14 Luglio 1978 ha iniziato a dipingere e disegnare sin da bambino.
I primi insegnanti di educazione artistica sono stati per lui punto di riferimento nel suo iniziale approccio alle arti figurative, essendo stato poi in futuro indirizzato verso un percorso di studio distante dall'arte del disegno,  porterà con se il bagaglio formativo  dei suoi primi anni di studi artistici.

Diplomandosi nel 1997 come tecnico commerciale e perito aziendale, dipinge inizialmente solo nel tempo libero coltivando la passione per le arti figurative e in adolescenza (1996-1998) segue attentamente lo studio degli impressionisti francesi, rivolgendosi  quindi alla produzione di Monet, Cezanne, Gaugin, Renoire per poi accostarsi all'espressionismo di Van Gogh. Molti altri sono gli artisti che lo hanno influenzato e attratto:  Vlaminck, Utrillo, Turner, Klimt, Grimshaw, Monsted per citarne alcuni.

Dal 1999 al 2003, complice un'intenso periodo di lavoro e di formazione tenutosi nel commercio, attraversa un periodo di silenzio artistico che terminerà solo successivamente quando riprendendo possesso della sua arte come valvola di sfogo, utilizzerà e resterà folgorato dalla tecnica
a Spatola. In quel periodo
intimamente astratto, trova in essa il mezzo ideale per realizzarsi e "ricostruirsi" attraverso lo studio del movimento e della materia. Questa nuova fase  risente della lezione apportata dallo studio del percorso artistico di moderni pittori come Mario Schifano, Wharol  ed altri artisti provenienti dall'area informale, dalla street and graffiti art.

 Dipinge con alcuni degli ultimi maestri del Novecento  e viene ricevuto nel 2006 da Sergio Scatizzi, grande maestro Fiorentino che si interessa alla sua pittura. L'amicizia durata qualche anno ed il contatto con il Maestro Scatizzi saranno per lui grande stimolo creativo e nutrimento artistico, fino a che desideroso di trovare il proprio percorso e la propria originale linea  espressiva, pur mantenendo la viva amicizia, si separa dalla bottega d'arte del maestro e dalla figura di allievo.

Studierà profondamente l'espressione paesaggistica con la tecnica della spatola per poi affrontare i temi classici delle nature morte e del ritratto, spaziando tra informale e figurativo.

Parallelamente dal 2004 al 2009 segue la sua passione musicale per la chitarra nata nel 1995  specializzandosi nello studio dell'armonia musicale moderna e della chitarra elettrica rock-blues presso l'ateneo musicale Lizard di Fiesole. Da sempre affascinato dalla volta celeste dal 2010 al 2013  collabora nel settore della divulgazione scientifica come tecnico e recensore di strumenti ottici e telescopi per Astronomia. Nel 2012 intraprende studi universitari nel settore della medicina per laurearsi poi come Infermiere Professionale nel  novembre 2015.  Difatti pur essendo la pittura la sua vera guida sceglie in questa fase di vita e di crescita di non chiudersi totalmente in essa e di trarre nuove energie ed ispirazioni coinvolgendosi in una stabile esperienza lavorativa e umana.

Nel Giugno 2012 dipinge in dono l'altare della Chiesa del Corpus Domini in Firenze con 12 tavole disposte tra altare centrale e battesimale, opere poi spostate nel settembre 2014 in  altre Chiese del nord Italia.

Dal 2006 tiene varie mostre nella sua città e in Italia. Compie vari viaggi  all'estero, alla ricerca di nuove esperienze umane e di realtà naturali e architettoniche tra loro diverse. Dal Giugno all'Ottobre 2015 si trasferisce per un periodo nel Belgio, nelle terre fiamminghe, dipingendo e traendo ispirazione da queste storiche atmosfere. Sucessivamente avrà modo di viaggiare e confrontarsi con la cultura e l'arte in Russia .

L'amore per la città di Firenze in cui è nato e cresciuto, così come la Toscana con le sue coste e le sue campagne, i cieli, i luoghi e le persone del mondo che ha abitato, lo hanno spinto nell'ultimo periodo a rendere ad essi omaggio riconducendolo ad una pittura più figurativa e romantica rispetto a quella informale che lo ha caratterizzato in passato. Ha cambiato spesso stile, tornando talvolta ad utilizzare e a fondere assieme pennello e spatola, tecniche miste e nuovi colori, affinando una ricerca che è elemento essenziale del suo divenire espressivo.

Di carattere piuttosto complesso, riservato  vive  attualmente a  Firenze dividendosi tra il lavoro ed il raccoglimento nel suo studio caratterizzato da una feconda vena  pittorica in continua metamorfosi.

 Alcune mostre tenutesi :

"Premio Nazionale Castiglioncello"  Seconda rassegna di Arte contemporanea - 5 -20 Agosto 2017 - Pineta Marradi, Castiglioncello  - Livorno

"Il  Mare a Firenze" -  Galleria  Simultanea  Spazi D'Arte - Via S. Zanobi 42r  Firenze  - 21 Luglio - 4 Agosto 2017

"Artisti a Pisa"  -  Rassegna di Arte Contemporanea  29 Maggio - 3 Settembre 2017 . Pisa - Ristorante del Palazzo Blu - Boccadarno

"3D  Art  EXPO"  -  Collettiva presso galleria d'arte Puzzle  Firenze, Via Tavanti 19/a - 26 Novembre-31 Dicembre 2016

"Crea(T)ività"-  collettiva presso il Museo Etnografico di  Tirano,  Palazzo Foppoli. - Luglio 2016

"Collettiva"  - Galleria d'arte il  Ponte Vecchio  italian fine art  -  Firenze  Marzo -  Dicembre  2016

"I colori dell'arte al tramonto" - collettiva, presso le Sale del Cinquecentesco Palazzo Pretorio di Sondrio, Luglio 2015

"Attimi di Luce" presso lo storico e antico Caffè Letterario ed Artistico  Le Giubbe Rosse, Piazza della Repubblica Firenze, Maggio - Giugno 2014.

 "Orizzonti" presso la Banca Sella di Firenze -  Viale dei Mille, Giugno - Settembre 2011 

"Personale all' Antico Caffè Mazzini" -  Viale  G.Mazzini  Firenze,  Maggio - Luglio 2009

"La Raccolta - Personale"  Via G.Leopardi Firenze,  Maggio - Giugno 2008

"Personale -  L'arte della Spatola"  - Dipingendo dal vivo  co /  Caffè Melograno,  Firenze,  Luglio  2006


Alcune Opere permanenti:

- "Alba nel Grossetano "  -  Antico caffè letterario e artistico  Le Giubbe Rosse - Firenze

- " Barche al tramonto " -  Nuovo Museo di Arte Moderna e Contemporanea  - San Roberto (RC)

-   "Natura Morta" - Galleria d'Arte Puzzle  -  Firenze  Via Tavanti .